Il nodo leader

1

Sfogliando uno degli ultimi numeri della rivista Pesca da Terra (a cui chiaramente sono abbonato), nella sezione Grandi Nodi tenuta dal grande Alfonso Vastano si parlava del nodo leader.

Il nodo leader è molto utile per unire velocemente due fili dello stesso tipo e di simile diametro.

Quante volte ci capita che a causa di un incidente o un imparruccamento del filo siamo costretti a tagliare e per non perdere il pesce in pastura abbiamo la necessità di rientrare subito in pesca; in questa situazione ci serve la possibilità di effettuare un nodo rapidamente e che ci offra garanzia di tenuta.

Ecco il dettaglio dell’esecuzione in 5 semplici passaggi:

1 – Unire i due fili ponendoli uno accanto all’altro (Fig. 1)

Fig 1

 

2 – Formare 3/4 spire con il primo filo (Fig. 2)

Fig. 2

 

3 – Passare il capo del filo all’interno delle spire e serrare (Fig. 3)

Fig. 3

 

4 – Ripetere la stessa operazione con l’altro filo (Fig. 4)

Fig. 4

 

5 – Scorrere i due nodi e serrare con forza (Fig. 5)

 

Il gioco è fatto!

L'Autore

Pescatore per religione! Le sue tecniche preferite sono quelle di pesca al colpo in mare, in primis la bolognese ultraleggera, la canna fissa, la pesca all'inglese e il ledgering. Si sfoga scrivendo su queste pagine per il poco tempo disponibile da dedicare alla attività che ama: la pesca!

1 commento

  1. Anche io leggo ogni mese Pesca da Terra e ritengo utilissima la rubrica di Vastano sui nodi. In effetti questo nodo è velocissimo da eseguire e garantisce un buon carico. Sicuramente da utilizzare in casi in cui la velocità la fa da padrona.

Leave A Reply


*