Pescare a Luglio: mormore di notte dalla spiaggia a legering

6

Nel mese di Luglio nelle spiagge italiane vige il divieto di pesca diurno dalle 8 della mattina alle 8 della sera, quindi le uniche possibilità che abbiamo per pescare dalla spiaggia ricadono nella notte.

In questo periodo di solito l’alta pressione porta sempre ad un clima abbastanza mite e venti abbastanza deboli o al massimo moderati, di conseguenza il mare è prevalentemente calmo o quasi.

Una tecnica di pesca che possiamo praticare con successo è sicuramente il beach legering (da non confondersi con il surfcasting che presuppone onde e quindi mare mosso) alle mormore, presenti in grande quantità sulla maggior parte dei litorali sabbiosi della penisola.

Ora provo a spiegarvi come pratico io questo tipo di pesca.

La mia attrezzatura è composta da una coppia di canne da beach della portata di 60/80 grammi, due mulinelli di taglia 4000 imbobinati con un filo conico 0,20 – 0,50 in modo da non avere problemi nel lancio.
La montatura è abbastanza leggera visto che utilizzo un longarm con trave del 0,25 e terminale in fluorocarbon del 18. Come amo va benissimo un Aberdeen del 10 e come esca l’insostituibile arenicola.

Per segnalare l’abboccata attaccheremo alla lenza un ascensore da segnalazione con portastarlight e non rimarrà altro che rilassarsi aspettando l’abboccata.

Vista la massiccia presenza di bagnanti durante la giornata è capace che il pascolo dei pesci sia un pochino più lontano del solito, quindi un bel lancio ground con l’obiettivo di raggiungere almeno i 1oo metri potrà aiutarci in termini di frequenza di tocche delle mormore.

Chiaramente questo approccio funziona solamente in condizioni di clima mite e mare calmo.

 

L'Autore

Pescatore per religione! Le sue tecniche preferite sono quelle di pesca al colpo in mare, in primis la bolognese ultraleggera, la canna fissa, la pesca all'inglese e il ledgering. Si sfoga scrivendo su queste pagine per il poco tempo disponibile da dedicare alla attività che ama: la pesca!

6 commenti

  1. Siccome ho letto sulla pagina Facebook di PescareInMare che qualcuno ha avuto problemi con la presennza massiccia di granchi che rovinano l’arenicola soprattutto sul bracciolo vicino al piombo, il consiglio che posso dare è quello di flotterare il bracciolo più basso per messo di un pezzetto di schiuma pop-up o polistirolo per consentire all’arenicola di staccarsi leggermente dal fondo ed evitare che la nostra “preziosa” esca vada a finire tra le chele dei granchietti.

  2. Dici bene Marco, il problema però è che sollevando l’esca dal fondo diminuiranno di conseguenza anche le toccate delle mormore che essendo dei grufolatori gradiscono l’esca appoggiata al fondo.

  3. Concordo..solitamente se vedo che il pascolo e lontano da riva lancio anche con piombi da 125 gr..

  4. l’estate è davvero il migliore periodo per la mormora, ma non dimentichiamoci che è anche il periodo che possiamo incontrare i serra. Quando c’è il serra addio mormorata…..

Leave A Reply


*