Come pescare le Orate in foce

6

Un posto dove pescare le orate e’ la foce. Possiamo pescare all’inglese o con la tradizionale bolognese.

Come pescarle. quando pescarle? perche inglese o quando inglese?
Prima di tutto cerchiamo quelle giornate con mare in scaduta o quasi calmo, controlliamo le maree e aspettiamo che queste siano piatte, cioe’ ne entra ne esce. Quindi abbiamo due momenti sia in bassa che in alta. Due possibilita di prendere le orate sotto i “piedi” . Perche questo momento? Si sa che per pescare il pesce il momento migliore e’ la stabilita tra acqua dolce e quella del mare.

Iniziamo con l’inglese. Non ci dovrebbero essere problemi, se piatto, la nostra esca sara’ ferma in attesa di una mangiata. Se ci fosse un po di corrente e notiamo che la lenza tende ad allungarsi in orizzontale, la pesca all’inglese diventa inutile e allora fuori la bolognese. La bolo non ha problemi di corrente e una piccola passata e’ un’ottima occasione per divertirsi. Portiamo i nostri piombi verso il basso, facciamo in modo che l’esca resti piu vicina al fondo. Naturalmente nulla ci vieta di farlo anche all’interno del canale. Usate ami del 16 a gambo corto. Finale 0,14 / 0,16 . Sembra un po vaga questa spiegazione ma vi assicuro che funziona.

L'Autore

6 commenti

  1. Sicuramente le ore notturne sul culmine di alta marea sono le migliori per insidiare le orate all’inglese o bolognese, mentre per pescarla a fondo con granchi, cozze o anellidi (bibi, americano) le ore migliori sono quelle centrali della giornata, con il sole alto!

  2. come ha detto admin il momento migliore è il culmine di alta. le maree si muovono in base alla luna e alta e bassa marea distano 6 ore l’una dall’altra. l’ideale è trovarsi a pescare a cavallo dell’alta marea cioè tra 1 o 2 ore prima e 1 o 2 ore dopo il culmine di alta.

Leave A Reply


*