Orate all’inglese di notte in porto con il Maestrale

5

Nella foto in alto il bottino di una nottata di pesca all’inglese all’interno di un porticciolo della Sardegna, con condizioni atmosferiche instabili, mare molto mosso, vento montante di maestrale.

Dietro al muraglione del porto è stato possibile pescare.

Galleggiante 6+2, finale 0,16 fluorocarbon, amo del 16, esca e pasturazione bigattino.

Le due oratelle erano 450 grammi..

L'Autore

Pescatore per religione! Le sue tecniche preferite sono quelle di pesca al colpo in mare, in primis la bolognese ultraleggera, la canna fissa, la pesca all'inglese e il ledgering. Si sfoga scrivendo su queste pagine per il poco tempo disponibile da dedicare alla attività che ama: la pesca!

5 commenti

  1. Complimenti, bel bottino, come ho suggerito ieri in un altro commento la pesca all’inglese, per chi non pesca a fondo, è il top per insidiare belle orate, occhiate e saraghi…

  2. Bellissimo carniere davvero, nei prossimi giorni voglio iniziare a pescare anche io all’inglese. Mi sto documentando al momento se avete suggerimenti sono bene accetti :-)

  3. belle le orate, dicci una cosa il vento lo avevi alle spalle? eri all’imboccatura o dentro il porto? il mare era mosso anche nel punto in cui pescavi? pimbatura a scalare o bulk?

Leave A Reply


*