Light rock fishing, breve introduzione

0

La diffusione del light rock fishing negli ultimi anni è sotto gli occhi di tutti. Non molto tempo fa la pesca a fondo mirata principalmente alla cattura di scorfani, donzelle e piccoli pesci di scoglio era praticata con esche naturali e attrezzature classiche tipo canne fisse o canne con mulinelli per la pesca a fondo.

Con l’andare del tempo abbiamo assistito ad una grande evoluzione tecnica e queste prede ora sono molto più ricercate dagli appassionati.
Con la nascita dei siliconici infatti la pesca a fondo cambia immagine diventando una pesca piu’ tecnica e da questo nasce il light rock fishing per tutti lrf.
Questa tecnica è stata importata dai nostri colleghi giapponesi, dei veri maestri in questo campo, ed è mirata alla ricerca di pesci predatori e non tipo scorfani, tordi, ghiozzi, donzelle, cerniotte, sciarrani, saraghi, spigole e molte altre specie
Il light rock fishing può essere praticato dalle scogliere, all’interno di piccoli o grandi porti, da insenature e dighe foranee.
Questa tecnica prevede l’utilizzo di esche siliconiche che imitano piccoli anellidi tipo gamberetti, fino ad arrivare ad esche più dure come piccoli minnow o metal jig.
Il light rock fishing è un agglomerato di tante tecniche diverse quali il mebaru game, l’ajing game, il kurodai e molte altre:

  • Il mebaru game è una tecnica indirizata alla cattura dello scorfano e di tutti i pesci di buca
  • L’ajing game è invece mirata a specie di superficie quali sugarelli, occhiate, aguglie
  • Il kurodai invece è mirato soprattutto alla cattura del sarago

Quello che caratterizza il lrf è la leggerezza delle attrezzature che vengono utilizzate:
partiamo infatti da canne dalla potenza di 0,5 grammi fino ai 7 grammi con lunghezza di 7 o 8 piedi pari a 2 metri e 10 o 2 metri e 40.
I mulinelli sono piccoli e potenti di taglia dal 1000 al 2500 caricato con un filo trecciato o fluorocarbon. I terminali utilizzati partono da uno 0,14 fino a uno 0,20. Si usano jig head corredati da esche siliconiche che possono essere anche autocostruite con grammature che variano dai 0,5 fino ai 7 grammi.

La tecnica consiste nel far scendere l’esca sul fondo ed effettuare dei piccoli movimenti di polso facendo così saltellare l’esca e attirando i piccoli predatori

Il light rock fishing è una tecnica che può essere effettuata ed appassiona tutti, grandi e piccoli; ed una cosa è certa: attenzione crea dipendenza!

L'Autore

Salvatore Di Mauro

Amministra un gruppo "ultra leggero siciliano", insieme ad altri collaboratori realizza i vari report sul nuovo stile di pesca definito light rock fishing new style che abbraccia le varie sfaccettature del rock. In questo gruppo si postano foto e video delle varie catture oltre a costruzioni di artificiali fatti in casa e nuove tecniche di pesca cercando di espandere e far conoscere a tutti gli utenti la bellezza e la tecnica di questa disciplina. Realizza nuovi prototopi di esche da testare per il light, collabora con il team ecogear noris marukyu dove testa e realizza video

Leave A Reply


*